Avvio nuovo anno scolastico scuola dell’infanzia

Nel mese di luglio si è chiuso il bando per l’assegnazione della gestione della scuola dell’Infanzia Comunale paritaria con procedura seguita dal Consorzio dei Servizi alla persona. Purtroppo lo stato emergenziale ha forzatamente posticipato i tempi di aggiudicazione della gara di appalto (era obbligatoriamente previsto il sopralluogo) con base d’asta al ribasso. L’impegno da parte dell’amministrazione è stato quello della stesura di un bando che rispecchiasse le esigenze emerse nel corso del precedente anno da parte dei genitori, oltre alla qualità di un’offerta di servizio professionale (è stato aggiunto un insegnate nel corpo didattico e un educatore professionale per i servizi di pre e post scuola). Questa scelta si è tradotta in una gara aperta nella quale il “peso” maggiore per l’aggiudicazione l’ha fatto il progetto (70%) rispetto alla questione economica (30%).

A malincuore siamo stati costretti ad un aumento dei costi delle rette e dei servizi, sebbene l’impegno economico nel capitolo della scuola dell’infanzia sia aumentato rispetto ai precedenti anni. Questo a fronte di un’offerta di servizio variata, più professionale, completa, trasparente e nel pieno della legalità.

Con profondo rammarico lo facciamo ben sapendo che è l’unica scuola dell’infanzia. Una struttura non statale ma paritaria, con costi a carico del comune.

Giusto per capire e per non fare in modo che le famiglie si rapportino ai costi di strutture che non abbiano le stesse caratteristiche, facciamo presente che se la struttura fosse stata statale avremmo potuto decidere di coprire per intero i costi dei servizi aggiuntivi e di dedicare alle famiglie ulteriori fondi. La richiesta di statalizzazione è stata fatta da noi ma purtroppo non ci sono le risorse in questo momento, probabilmente se fosse stato richiesto negli anni precedenti ci sarebbe stata la possibilità di sgravare le famiglie di una buona parte dei costi e servizi.

Un’attenzione particolare la porteremo alle famiglie con reddito ISEE inferiore a 18.000 per le quali è prevista una compartecipazione dei costi dei servizi puntuale in rapporto all’ISEE presentato oltre che aggiornata alla situazione attuale (ISEE corrente). Questo a seguito dell’approvazione di un nuovo regolamento nell’ultimo Consiglio Comunale di Luglio che modificava ed aggiornava un documento colpevolmente fermo al 2001.

Avremmo anche potuto decidere di non avviare i servizi di pre/post (che non sono servizi “obbligatori” come peraltro la scuola dell’infanzia) e di rimodulare gli orari del servizio ma per scelta non lo abbiamo fatto. Sappiamo che sono servizi essenziali per le famiglie e per la crescita sotto il profilo umano dei bambini.

Ci preme inoltre sottolineare che gran parte dei fondi stanziati dallo Stato ai comuni per l’emergenza Covid in campo sociale sono stati dedicati ai notevoli costi aggiuntivi che si sono resi necessari per non sospendere i servizi alle famiglie quali CRED, assistenze educative nei servizi, mensa, personale aggiuntivo per le pulizie con attenzione particolare per la scuola dell’infanzia dove si è dovuto ampliare l’organico del personale ausiliario e l’orario delle insegnanti.

Per gli uffici e tutti noi il periodo estivo è stato un periodo difficile sotto il profilo umano (per la mole di lavoro e per le scelte messe in campo). Questo perché la sfida che abbiamo dovuto affrontare è stata quella di non sospendere i servizi e di mantenere la stessa copertura oraria (CRED, scuola infanzia).

Tutto questo nel rispetto delle disposizioni vigenti imposte per il contenimento della pandemia, in quanto la salute dei bambini è sempre stata messa al primo posto come valore imprescindibile della nostra Comunità.

Si rimanda alla delibera di Giunta in cui vengono descritti i minimi dettagli.

delibera_tariffe_scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciao, benvenuto sul portale di informazione del Comune di Cornegliano Laudense.

Per rimanere in contatto con le informazioni sempre aggiornate e dettagliata iscritivi al canale Telegram!

Dopo aver scaricato l’App sul tuo smartphone è sufficiente cercare “informatoredigitale” e aderire al canale!

Resta in contatto!

RSS
Follow by Email
Instagram
Telegram